Skip to content

Le strade di Milano


Raw & co. Cabinet de Curiositès

Raw & co. Cabinet de Curiositès

Pensavate che le famose Wunderkammer o per l’appunto — gabinetti delle curiosità così come si definisce Raw & Co. — fossero luoghi obsoleti e ormai rari? Bè se fate un salto qui, vi renderete conto che non sono affatto spariti, anzi. Raw & co. infatti è una boutique delle meraviglie in cui è facile perdersi rimanendo affascinati dagli arredi vintage perlopiù francesi e belgi e dalla numerosa selezione di oggetti provenienti da tutte le epoche.

Martina


Raw & co. 
Corso Magenta 10

Lunedì 15.00 / 19.30
Martedì – Sabato 10.00 / 19.30
Domenica Chiuso

Via Palermo 1

Lunedì 15.30 / 19.30
Martedì – Domenica 10.30 / 19.30
Domenica Chiuso


Raw & Co. ha due sedi a Milano, una in Corso Magenta a pochi passi da Palazzo Litta e dallo storico bar Marchesi e l’altra in via Palermo nel cuore di Brera. La prima boutique nasce circa dieci anni fa dalla passione per il vintage del designer Paolo Badesco e del suo socio e architetto Costantino Affuso.

Paolo apre inizialmente una piccola boutique sempre in corso Magenta, ma più vicina a Santa Maria delle Grazie, fin quando non decide di dar vita ad uno spazio ben più ampio e articolato su più piani, dove poter allestire personalmente ambienti casalinghi che sembrano provenire da un’altra epoca.

Tutto ciò che vedete è in vendita

Tutto ciò che c’è in negozio è in vendita, dalla carta da parati, alle lampade, fino all’arredamento vero e proprio e ogni pezzo è diverso dall’altro. Guardandosi attorno è difficile concentrarsi su qualcosa in particolare, io sono incantata e mi viene voglia di trascorrerci l’intero pomeriggio. Il momento in cui davvero non riesco a trattenere lo stupore è quando intravedo al piano superiore una sorta di giardino d’inverno: uno spazio semiaperto ricco di piante, tavolini in vimini e luce naturale, che connette due aree del negozio e che può essere affittato per eventi, compleanni e feste private.

Saltano all’occhio anche le ceramiche, la collezione è davvero ampia e gli stili anche. Dalle più moderne di Kuhn Keramik fino alle raffinate ceramiche vintage inglesi. C’è addirittura una collezione di ceramiche realizzate da uno studio parigino che utilizza l’argilla proveniente direttamente dalla Senna (è il caso di definirle ceramiche parigine!) per creare prodotti così sottili e leggeri da sembrare quasi fatti di latta.

Perché andare

Se amate il vintage in tutte le sue forme, se amate il design e l’armonia tra il vecchio e il nuovo e tra il passato e il presente è il caso di passare di qui e meravigliarsi di così tanta meraviglia!


All images © 2018 Martina Caiazzo